Come gli hotel di lusso stanno affrontando la pandemia di coronavirus

Come gli hotel di lusso stanno affrontando la pandemia di coronavirus

How Luxury Hotels Are Dealing With Coronavirus Pandemic

come far brillare l'ottone come l'oro

Nel giro di una settimana, il Wythe Hotel a Brooklyn è passato da mezzo pieno a completamente vuoto. Abbiamo gestito il ristorante con una capacità del 50% per un paio di giorni e poi abbiamo gestito un programma da asporto per un paio di giorni, e poi abbastanza collettivamente abbiamo deciso che la cosa giusta da fare era che il maggior numero possibile di persone non interagisse . E così il ristorante è stato chiuso; l'hotel è stato affidato a un equipaggio ridotto all'osso ed è rimasto tale fino a quando non abbiamo trovato un modo per essere effettivamente utili, racconta Peter Lawrence, co-proprietario e direttore generale dell'hotel. AD .

Come innumerevoli albergatori in tutto il mondo, ha avuto a che fare con prenotazioni cancellate, mancati guadagni e l'ansia di non sapere per quanto tempo la pandemia di coronavirus provocherà il caos nel mondo. Eppure, in un momento in cui sarebbe stato facile farsi prendere dal panico per i suoi profitti, Lawrence e i suoi partner hanno deciso di farsi avanti e fare qualcosa per fare la differenza. Quando hanno sentito di infermiere che dormono nelle loro auto dopo turni di 18 ore perché la casa era troppo lontana o avevano paura di infettare le loro famiglie, hanno deciso di aiutare offrendo stanze gratis. L'hotel ospita attualmente circa 30 medici e infermieri che hanno bisogno di un luogo sicuro per autoisolarsi, e l'executive chef Aiden O'Neal e un piccolo team stanno preparando 40 pranzi al giorno per i professionisti medici del Woodhull Hospital.



Ospitare e finanziare professionisti medici

un grande albergo rosa su una collina

Palazzo Avino a Ravello è uno dei quattro hotel della Costiera Amalfitana che ha collaborato per raccogliere € 200.000 ($ 217.000) per la ricerca COVID-19.

Foto: Roberto Vuilleumier / Courtesy of Leading Hotels of the World

Il Wythe è tutt'altro che l'unico hotel che si è fatto avanti per restituire qualcosa alla comunità. In uno spettacolo stimolante di sostegno, il Four Seasons Hotel New York sulla 57th Street e Claridge's a Londra sono fornire stanze gratuite agli operatori sanitari in prima linea nella lotta alla pandemia. Marrone TLV , il fiore all'occhiello di Brown Hotels, che ha boutique hotel in Israele, Croazia e Grecia, sta donando tutte e 30 le sue camere ai medici che sono stati messi in quarantena. Hotel Adlon Kempinski Berlino , membro di Leading Hotels of the World, situato proprio accanto alla famosa Porta di Brandeburgo, ha riservato più di 1.000 pernottamenti agli operatori sanitari di Berlino per un piacevole soggiorno dopo la fine della crisi.

Coinvolti anche i grandi marchi. Marriott si è impegnata a donare 10 milioni di dollari di soggiorni in hotel agli operatori sanitari che combattono il COVID-19 in città duramente colpite come New York, New Orleans, Chicago, Detroit, Los Angeles, Las Vegas, Washington, DC e Newark, New Jersey, con il supporto dei suoi partner di American Express e JPMorgan Chase. Hilton ha collaborato con American Express per fornire fino a 1 milione di camere d'albergo a medici, infermieri, paramedici e altro personale medico in prima linea fino alla fine di maggio.