Come fare a meno del contatto umano in quarantena

Come fare a meno del contatto umano in quarantena

How Make Do Without Human Touch Quarantine

Una delle parti più difficili della pandemia di coronavirus è stata la prolungata separazione fisica. Una stretta di mano introduttiva con uno sconosciuto non è più una possibilità. Un abbraccio da un migliore amico sembra molto lontano. Per dirla semplicemente, riduzione dei contatti , anche se di vitale importanza, fa schifo. Siamo stati separati dai nostri amici e dalla nostra famiglia. Non possiamo più vedere i nostri compagni di classe o colleghi faccia a faccia. In molti luoghi, il clima sta iniziando a scaldarsi, il che in genere incoraggia gli incontri all'aperto. Improvvisamente, tutta l'interazione sociale di persona che una volta davamo per scontata è svanita. Di conseguenza, tutti noi, anche quelli in quarantena con qualcuno, stiamo vivendo una mancanza di contatto umano, che può avere effetti negativi sulla salute emotiva e mentale.

Costrette a rimanere nelle loro case, molte persone in questo momento si trovano completamente isolate. Comprensibilmente, l'ansia si è stabilizzata. A causa di problemi di salute, i viaggi necessari al negozio di alimentari possono essere spaventosi. Ricevere la posta sembra poco igienico e un semplice colpo di tosse o starnuto da parte di uno sconosciuto può essere motivo di preoccupazione. Potresti sentirti molto impaziente di raggiungere un futuro in cui tutto è finito, ma per affrontare queste circostanze difficili, considera di concentrarti sui tuoi ricordi del passato.



Secondo Dott. Sarvenaz Sepehri , uno psicologo clinico con sede in California, potremmo desiderare il tocco umano perché lo associamo a bei ricordi. In un'e-mail, consiglia di provare a replicare questa sensazione positiva concentrandosi sugli altri sensi. Prova a tornare in contatto con un ricordo che ti riporta indietro nel tempo in cui ti sentivi pieno di speranza e connesso agli altri, dice. Disegnalo nella tua mente: dov'eri? Chi era con te? Com'era la scena: colori, profumi, consistenze? Cosa provavi in ​​quel momento? Come ti senti ora che lo stai immaginando? Questa è una tecnica utile perché può essere praticata sempre e ovunque. Se il COVID-19 ti fa sentire solo o stressato, prova questo esercizio per un rilassante momento di pace.

Naturalmente, nulla può sostituire completamente il tocco umano reale. Il tatto è la nostra prima lingua e uno dei nostri bisogni fondamentali. Il tocco di una persona cara sicura e fidata può alleviare l'ansia e promuovere un senso di benessere senza fare nient'altro, afferma Dottor Jon Reeves, uno psicologo clinico con sede a Washington. Anche se nulla cambia [e] nulla è 'risolto', quando viene toccato in modo appropriato tendiamo a sentirci molto meglio. Il tocco umano è incredibilmente intimo e specifico, ma possiamo provare ad approssimarlo attraverso oggetti e attività confortanti. Il dottor Reeves suggerisce di trovare alcuni vecchi ricordi e regali di amici e familiari da tenere visibili durante la quarantena. Gli oggetti con valore affettivo possono lenire i nostri sentimenti negativi e ricordarci che presto saremo di nuovo vicini ai nostri cari. Il tocco spesso si sente meglio da qualcuno che conosciamo e amiamo: non è solo il tocco fisico, ma la relazione e i ricordi di quella persona che ci aiutano a sentirci meglio, dice. Avere un animale di pezza o un vecchio biglietto d'auguri nelle vicinanze potrebbe essere un metodo utile e semplice per livellare te stesso. Allo stesso modo in cui una coperta preferita può aiutare un bambino a sentirsi al sicuro la notte quando i genitori dormono, questi oggetti possono aiutare noi adulti a 'sentire' la presenza dei propri cari.

Se non riesci a ottenere un oggetto sentimentale, considera l'acquisto di un coperta ponderata o una nuova bomba da bagno. Questi articoli possono sembrare lussuosi e confortanti nei momenti di stress. Inoltre, attivano i sensi a livello tattile. Cerca di apprezzare suoni, odori e sentimenti che normalmente trascureresti e otterrai un'esperienza ritrovata. Facendo scorrere le dita sulle pareti della stanza o attraverso l'acqua che esce dal rubinetto, si potrebbe riflettere su come la propria casa provvede ai propri bisogni ed esprimere effettivamente gratitudine per queste cose ad alta voce, afferma il dott. Reeves. Notare altri odori piacevoli trasportati dall'aria fresca promuoverà il benessere emotivo. Inoltre, se hai un cane o un gatto, dedica più tempo del solito ad accarezzarli. Il tuo compagno si divertirà a tenerti compagnia ed è un sostituto tattile ed emotivo dell'interazione umana per il momento.

E non dimenticare di riconoscere le persone che incontri (a distanza, ovviamente!). Supera le tue paure: una piccola conversazione attraverso la porta con un vicino o un saluto al tuo postino è un buon modo per interagire con gli altri ed evitare la fame sociale. Quando vai a fare la spesa o fai una passeggiata per il quartiere, fai uno sforzo per stabilire un contatto visivo e offri un semplice saluto, dice il dottor Reeves. Io stesso non mi sono mai sentito più legato ad alcuni degli sconosciuti del mio quartiere come quando lasciamo il marciapiede per concederci a vicenda due metri di spazio e ridere dell'assurdità sociale di tutto ciò.