Dovresti toglierti le scarpe mentre sei al chiuso?

Dovresti toglierti le scarpe mentre sei al chiuso?

Should You Take Your Shoes Off While Indoors

L'ultimo mese e mezzo ha richiesto enormi cambiamenti alla nostra esistenza quotidiana, che hanno avuto un impatto su come e dove trascorriamo il nostro tempo, così come la nostra considerazione di comportamenti e abitudini una volta automatici che in precedenza non avrebbero giustificato un secondo pensiero. Una maggiore consapevolezza dei germi può contribuire a sforzi concertati per impedire che l'esterno in arrivo , mentre più tempo a casa potrebbe indurre una rivalutazione delle abitudini personali. Se stai cercando un posto dove concentrare le tue energie, considera di iniziare letteralmente da zero pensando alle tue scarpe.

A livello globale, le prospettive variano quando si tratta di indossare scarpe al chiuso. Le culture asiatiche in cui le tradizioni impongono una cena o un sonno orientati al pavimento sono spesso associate alla loro rimozione. In Corea è usanza togliersi le scarpe prima di entrare in casa, sia in segno di rispetto che di pulizia. In Giappone, le pratiche religiose shintoiste sono in gran parte indistinguibili dalle norme culturali e la purezza è sinonimo di pulizia. Di conseguenza, nell'ingresso delle case giapponesi, uno spazio sacro noto come the genkan che delinea l'interno dall'esterno e, contemporaneamente, pulito da sporco: gli ospiti dovrebbero togliersi le scarpe prima di salire nell'edificio.



Una mappa pubblicata dall'utente su Reddit l'anno scorso ha tentato di etichettare i paesi di tutto il mondo secondo le loro tradizioni di rimozione delle scarpe, provocando una miriade di obiezioni nel thread ormai archiviato che lo accompagnava. I commentatori hanno insistito sul fatto che le scarpe vengono tradizionalmente rimosse in molti più luoghi di quelli indicati, tra cui Malesia, Tailandia, Filippine, India, Nepal, Estonia, Svizzera, Paesi Bassi, Iran e Pakistan. Nel frattempo, prove aneddotiche supportano l'idea che non sia tradizionale o generalmente previsto rimuovere le scarpe al chiuso in paesi tra cui Regno Unito, Francia, Germania, Italia e Stati Uniti.

Se stai guardando i tuoi piedi carichi di scarpe mentre leggi questo, potresti prendere in considerazione la ricerca. Nel 2015, uno studio pubblicato sulla rivista medica microbioma ha confermato ciò che potrebbe essere ovvio, che le scarpe influenzano le comunità microbiche del pavimento depositando microbi che vi hanno aderito. UN studia condotto presso l'Università dell'Arizona ha rivelato la sporca verità sulle scarpe, trovando quantità sorprendentemente elevate di batteri sulle calzature dei partecipanti. Nel testare le scarpe indossate per tre mesi, i ricercatori hanno trovato una media di 421.000 unità di batteri per scarpa, compresi quelli che tipicamente vivono nell'intestino o nella materia fecale, come E. coli e Klebsiella pneumoniae.

Più recentemente, in a studia pubblicato in Malattie infettive emergenti , i ricercatori hanno scoperto che circa la metà degli operatori sanitari nelle unità di terapia intensiva di un ospedale di Wuhan, in Cina, aveva il coronavirus sulle scarpe. Alla luce dei problemi di trasmissione virale, l'Organizzazione mondiale della sanità ha consigliato professionisti medici di coprire le calzature con stivali medici o disinfettare in altro modo le suole delle scarpe quando si prendono cura di pazienti affetti da coronavirus, per evitare di essere possibili portatori.

Cosa significa questo per la persona media accovacciata a casa in questo momento? Dr. Boris Lushniak, preside della School of Public Health presso l'Università del Maryland, suggerito il mese scorso al New York Times che potrebbe essere una buona pratica di salute pubblica generale indossare le pantofole dopo aver camminato fuori. Eppure, il carica batterica sulla scarpa media non è probabile che finisca per farti ammalare, dal momento che di solito richiede il contatto con migliaia di microbi. Il maggior rischio di esposizione ai batteri delle scarpe esiste sul pavimento, dove vive; se in genere non trascorri molto tempo laggiù, il rischio è minimo. Per i bambini (o adulti) che strisciano sul pavimento, tuttavia, si consiglia una situazione senza scarpe. E le scarpe possono trasmettere il polline ai pavimenti, quindi anche chi soffre di allergie stagionali può trarre vantaggio dall'andare a casa senza scarpe. Anche gli immunocompromessi lo fanno, poiché mantenere un'igiene ottimale riduce al minimo il rischio di infezione batterica per coloro che ne sono particolarmente sensibili.

In assenza di rigidi dettami religiosi o culturali, la scelta di togliersi le scarpe a casa può dipendere da un mix di comodità personali, preferenze, abitudini, clima o anche il tipo di pavimentazione dentro. Oggettivamente, però, i pavimenti saranno sempre più puliti quando non saranno calpestati da scarpe indossate all'esterno. Quindi, che tu sia a rischio di infezione, o semplicemente turbato dal condividere il tuo spazio con più microbi di quanto desideri, liberarti delle scarpe è un'abitudine semplice da stabilire se non è già la tua pratica standard. Lasciare le scarpe e le preoccupazioni aggiuntive che potrebbero derivare dall'indossarle alla porta può limitare la misura in cui devi camminare con leggerezza a casa tua.